Spike Lee e la tecnologia de-aging di ‘The Irishman’ per ‘Da 5 Bloods’

- Advertisement -

Cosa sarebbe successo se Spike Lee avesse utilizzato in Da 5 Bloods la tecnologia antinvecchiamento?

Il celebre regista Spike Lee, recentemente su Netflix con Da 5 Bloods con Delroy Lindo e il compianto Chadwick Boseman, era curioso della tecnologia antinvecchiamento utilizzata da Martin Scorsese in The Irishman. Ad affermarlo è lo stesso regista in un’intervista a Variety.

A conti fatti il budget di Spike Lee da Netflix era di 43 milioni di dollari, mentre per il film di Scorsese corrono voci che avesse speso più di 100 milioni esclusivamente per gli effetti speciali.

- Advertisement -

Da 5 Bloods racconta la storia quattro veterani del Vietnam (Lindo, Jonathan Majors, Clarke Peters e Norm Lewis) che tornano nel paese decenni dopo la fine della guerra, alla ricerca dei resti del loro capo squadra (Boseman) e del tesoro d’oro che li ha aiutati nascondere.

A causa dei vincoli di bilancio, Lee ha scelto di far interpretare agli stessi attori le versioni adolescenziali di se stessi. Tuttavia, ha detto che la decisione ha anche aggiunto una ricchezza metaforica al film, in cui il ritorno in Vietnam rappresenta un viaggio indietro nel tempo:

La verità è che spero sull’intelligenza del pubblico. gli spettatori Capirebbero che questi ragazzi stanno interpretando se stessi, ma se ci pensi, questi uomini torneranno in vietnam 40 anni dopo. Quindi, nella loro mente, hanno 17, 18, 19 anni.

- Advertisement -
Redazione
La Redazione ufficiale di ScreenMovie.it
- Advertisement -
Ultimi articoli
- Advertisement -
Articoli che potrebbero piacerti