Spencer, recensione del film di Pablo Larraín con Kristen Stewart

- Advertisement -

Spencer, recensione del film diretto da Pablo Larraín con protagonista Kristen Stewart nel ruolo di Lady Diana, presentato a Venezia 78

Spencer, che prende il titolo dal cognome di Diana Frances Spencer, meglio conosciuta come Lady Diana, racconta la decisione e i giorni immediatamente precedenti alla separazione dal principe Carlo. Diretto da Pablo Larraín e scritto da Steven Knight, il film vede Kristen Stewart nei panni di una Lady D allo stremo delle forze. Del cast fanno anche parte Timothy Spall, Sean Harris, Sally Hawkins, insieme a molti altri. Spencer è una ricostruzione dell’immagine di Lady Diana, che fonde insieme elementi di finzione e realtà, facendo così della pellicola un viaggio nel disagio interiore di una donna anticonformista, che scelse la libertà.

Il matrimonio tra la principessa Diana e il principe Carlo, era provato da anni di crisi. Anche se sullo sfondo, è evidente come i membri della famiglia reale, senza distinzione, siano scioccati e stanchi di una situazione che si ripresenta quasi ogni giorno. Nessuno però è pronto ad ascoltare o aiutare realmente una donna che, ormai fragile e sola, vive prigioniera di paure, ricordi, desideri e depressione. Durante le feste natalizie, a ridosso degli anni ’90, la situazione precipita e Diana si trova costretta a prendere una decisione inaspettata.

- Advertisement -

Spencer

Eleganza e poesia

Poetico e cupo al tempo stesso, dal punto di vista della regia, della fotografia e del montaggio Spencer si può definire una piccola opera d’arte. Anche la recitazione rende alla perfezione non solo il personaggio di Lady Diana, vittima di una sofferenza e di una solitudine esasperanti, ma anche l’austerità e la mancanza di empatia di coloro che le stanno intorno. I doveri reali che le vengono imposti, ai quali cerca di sfuggire, la perseguitano ovunque vada e qualsiasi cosa faccia. Spencer scava con attenzione in un animo tormentato e infelice, rappresentandolo con delicatezza, attraverso però uno stile ricercato.

- Advertisement -

Con molte inquadrature fisse e con un forte simbolismo tra l’interiorità di Diana e le immagini della natura circostante, il sontuoso e immenso palazzo dove si svolge quasi l’intera narrazione diventa una prigione dal quale è impossibile uscire, carico di amarezza nei suoi colori vivaci. È un contrasto continuo, percepibile in ogni scena, così come nelle lunghe panoramiche interne ed esterne della macchina da presa. Tecnica, ambientazione e recitazione fanno di Spencer un film elegante e raffinato, che attraverso l’arte racconta un mondo interiore complesso e doloroso. Il ritratto di una donna e di un luogo che procede lento verso una scelta che appare inevitabile.

- Advertisement -

Questa era la recensione del film Spencer, diretto da Pablo Larraín, con protagonista Kristen Stewart, in uscita a novembre 2021.

- Advertisement -

PANORAMICA RECENSIONE

Regia
9
Sceneggiatura
8
Interpretazione
9
Sound
7
Emozione
9
- Advertisement -
Ultimi articoli
- Advertisement -
Articoli che potrebbero piacerti