Scene da un matrimonio, recensione della miniserie con Oscar Isaac e Jessica Chastain

- Advertisement -

Scene da un matrimonio, recensione della miniserie televisiva presentata a Venezia 78, diretta da Hagai Levi e con protagonisti Oscar Isaac e Jessica Chastain, in uscita su Sky il 20 settembre 2021.

Remake della miniserie svedese di Ingmar Bergman del 1973, Scene da un matrimonio, diretto da Hagai Levi e scritto dal regista stesso insieme ad Amy Herzog, si compone di 5 episodi che esplorano la vita dei due protagonisti, interpretati da Oscar Issac e Jessica Chastain, a partire dalla fine del loro matrimonio. I temi come l’amore, il dolore, il desiderio, la tentazione e l’esasperazione sono al centro di una serie del quale Hagai Levi realizza una rivisitazione in chiave moderna, legata a una società diversa e sempre meno ancorata a valori non più considerati assoluti.

Scene da un matrimonio e l’inizio della fine

Scene da un matrimonio

- Advertisement -

Lento e inesorabile, il primo episodio di Scene da un matrimonio delude ogni aspettativa, soprattuto considerando quanto, ogni puntata successiva, sia profonda e toccante. Tralasciando l’incipit, fondamentale in una serie quanto in una miniserie, Scene da un matrimonio, attraverso una sceneggiatura che, in alcune battute, si avvicina alla pura poesia, affronta con originalità e sentimento la vita dei personaggi di Jonathan e Mira. Perché non solo parla del loro rapporto di coppia, che va, nel complesso, oltre qualsiasi convenzione e tradizionalismo: la serie riesce anche a rappresentarli anche nelle loro individualità, nel loro trasformarsi e cambiare nel corso del tempo.

Non è sempre chiaro quanti mesi o anni passino tra una puntata e l’altra, e non è dato saperlo, perché Hagai Levi, così come le due magistrali interpretazioni degli attori, chiariscono che ci si trova in un altro tempo e che i due protagonisti sono a un punto di svolta della loro vita: sono diversi, cresciuti e consapevoli. Attraverso il tema del divorzio e della separazione Scene da un matrimonio ragiona sul concetto d’amore, monogamia, tradimento e perdono. Dialoghi intensi e commoventi muovono un racconto struggente che lascia senza fiato nella sua staticità. La regia si concentra sugli sguardi, sui primi piani e sugli angoli più intimi della casa, dove si conservano ricordi e celano segreti.

Il dolore della separazione

- Advertisement -

Scene da un matrimonio

Ambientato quasi sempre tra le stesse quattro mura di una casa, che cambia anch’essa nel corso della narrazione, Scene da un matrimonio sorprende dalla struttura alla trama. Espressioni, movimenti, battute di dialogo, nascono ed evolvono con i due attori che danno prova di una performance davvero incredibile. Il dolore, la sofferenza, il desiderio e l’affetto vengono trasmessi ed esplicitati, lasciando intendere che forse, esistono vari tipi d’amore e che non si può parlare di  giusto o sbagliato, peggiore o migliore, ma solo di personale. Non abbandonando la libera interpretazione, il regista mostra una visione del mondo, dell’amore e della vita fuori dagli schemi, che non segue regole e non ha un unico messaggio, ma tanti sotto testi che rendono Scene da un matrimonio una serie da non perdere.

- Advertisement -

La miniserie racconta un matrimonio a partire dalla sua fine, dopo mesi di crisi che pian piano diventato il ritratto di un rapporto consumato, dove i due personaggi sono ormai su due lunghezze d’onda diverse e il presagio del distacco è sempre dietro l’angolo. Ma non c’è niente di scontato nella serie: è una storia che, con semplicità, si propone di esprimere qualcosa di complesso e unico; per capire e comprendere davvero una situazione bisogna viverla. 

Questa era la recensione di Scene da un matrimonio, miniserie televisiva HBO diretta da Hagai Levi, con Oscar Isaac e Jessica Chastain in arrivo su Sky e Now TV dal 20 settembre 2021.

- Advertisement -

PANORAMICA RECENSIONE

Regia
7
Sceneggiatura
9
Interpretazione
10
Sound
6
Emozione
8
- Advertisement -
Ultimi articoli
- Advertisement -
Articoli che potrebbero piacerti