Genitori vs Influencer: recensione del film con Fabio Volo e Giulia De Lellis

Ultime

- Advertisement -

Genitori vs influencer, la recensione del film con Fabio Volo, Giulia De Lellis, Ginevra Francesconi, Paola Tiziana Cruciani, Nino Frassica, Paola Minaccioni,
Massimiliano Vado, Massimiliano Bruno, Michela Andreozzi

Genitori vs Influencer (trailer) è il nuovo film di Michela Andreozzi con Fabio Volo, Giulia De Lellis, Ginevra Francesconi, Paola Tiziana Cruciani, Nino Frassica, Paola Minaccioni, Massimiliano Vado, Massimiliano Bruno, Michela Andreozzi, disponibile a Pasqua, domenica 4 aprile, alle 21.15 in prima assoluta su Sky Cinema Uno e anche on demand e in streaming su NOW TV.

Paolo (Fabio Volo), professore vedovo di filosofia, ha cresciuto da solo sua figlia Simone. Quando la ragazza entra ufficialmente nella fase dell’adolescenza, iniziano i problemi. Come ogni teenager di oggi, infatti, Simone viene rapita dal fascino dello smartphone, si immerge nei mondo social e matura l’idea di voler diventare influencer, come il suo idolo Ele-O-Nora (Giulia De Lellis). Paolo, disperato, organizzerà un corso anti-influencer. La fama inaspettata lo trasformerà suo malgrado in un influencer, e gli farà scoprire che i social, anche se vanno maneggiati con cura, possono regalarti una possibilità.

Genitori vs Influencer
- Advertisement -<

Genitori vs Influencer è una commedia esilarante italiana dai toni romantici. La sceneggiatura è modesta, ma funziona. La regia di Michela Andreozzi segue con attenzione le vicende di Paolo (Fabio Volo), classico genitore dei giorni nostri: un “boomer”, come lo chiamerebbero quelli della “generazione z”. I valori di una volta e la mentalità tradizionalista di un professore di filosofia si scontrano con i costumi delle nuove generazioni: Bauman vs Giulia De Lellis. Nella società di oggi, come afferma il noto filosofo polacco Zygmunt Bauman, emerge l’individualismo sfrenato, nel quale nessuno è più compagno di viaggio ma antagonista di ciascuno. Questo atteggiamento ha reso fragile l’uomo, negandogli ogni punto di riferimento, facendo dissolvere il tutto in una sorta di liquidità inafferrabile. Le uniche soluzioni per l’individuo sono dunque l’apparire a tutti costi e il consumismo.

“I genitori sbagliano sempre, anche quando non fanno nulla”: ecco una simpatica esclamazione che riesce a trasmettere perfettamente il significato del film. Una lotta perpetua generazionale tra genitori e figli, che non smetterà mai di esistere. Ma qual è l’atteggiamento giusto che bisogna avere per uscirne vincitori in questo scontro epocale? Chi ha ragione, coloro che vivono assiduamente le nuove tecnologie o chi le detesta discriminandole a priori? Probabilmente, nessuna delle due fazioni: bisognerebbe venirsi incontro, cercando un equilibrio capace di garantire una convivenza stabile tra nuove e vecchie abitudini. Paolo (Volo) inizierà infatti ad immergersi nel mondo social assieme a Eleonora e questo non gli dispiacerà affatto: selfie e followers inizieranno a stravolgere la sua monotona vita. I nuovi costumi sono sempre stati criticati, forse per paura, o forse perché, come affermava Platone, ci allontaniamo sempre più dall’età dell’oro (tutto è destinato a peggiorare). Non possiamo conoscere le nostre sorti, e non ci rimane altro che imparare a fluire con la vita, provando a cambiare, abbracciando con discrezione nuove possibilità e mondi sconosciuti. Perché alla fine essere vuol dire trasformarsi.

- Advertisement -

Questa era la recensione del film Genitori vs Influencer di Michela Andreozzi con Fabio Volo, Giulia De Lellis, Ginevra Francesconi, Paola Tiziana Cruciani, Nino Frassica, Paola Minaccioni, Massimiliano Vado, Massimiliano Bruno. Disponibile a Pasqua, domenica 4 aprile, alle 21.15 in prima assoluta su Sky Cinema Uno e anche on demand e in streaming su NOW TV.

- Advertisement -

PANORAMICA

Regia
6,5
Sceneggiatura
6
Interpretazione
6,5
Sound
6,5
Emozione
6,5
- Advertisement -
- Advertisement -

Ultime

La Scuola Cattolica, a Venezia78 il film di Stefano Mordini

Il film, tratto dall'omonimo libro di Edoardo Albinati, Premio Strega nel 2016, sarà presentato Fuori Concorso a Venezia78.La Scuola...
- Advertisement -

Articoli che potrebbero interessarti

- Advertisement -