Ethan Hawke attacca gli USA sulla pandemia: “L’esempio di una nazione divisa”

- Advertisement -

Ethan Hawke e la sua idea sulla pandemia negli USA

Ethan Hawke, vincitore del President’s Award al Karlovy Vary Film Festival di quest’anno, ha discusso della sua carriera, dei progetti – incluso un potenziale nuovo film con il suo collaboratore di lunga data Richard Linklater – e della pandemia in corso.

Durante una tavola rotonda con i giornalisti, Hawke ha parlato del suo prossimo possibile progetto cinematografico con Linklater. Il film parla del trascendentalismo, il movimento di scrittori e filosofi del 19° secolo nel New England, che ha attratto artisti del calibro di Ralph Waldo Emerson, Henry David Thoreau e la sceneggiatrice di Piccole donne Louisa May Alcott.

Moon Knight Ethan Hawke
- Advertisement -

“Sono stati i primi leader del movimento abolizionista; erano vegetariani; hanno combattuto per i diritti delle donne. Rick è ossessionato da come le loro idee siano ancora molto radicali. Questo potrebbe essere un film fantastico e Rick lo sta scrivendo proprio ora. È arrabbiato con me [per essere venuto a Karlovy Vary], pensa che dovrei essere a casa sua”, ha detto. Linklater è stato anche festeggiato a Karlovy Vary con un tributo alla Austin Film Society nel 2018. a scriverlo è Variety.

Affrontando il tema della pandemia in corso durante l’evento stampa, Hawke ha dichiarato: “Ho appena lavorato in Ungheria. Potresti scrivere un intero saggio sul loro governo, ma non hanno politicizzato il vaccino. Gli Stati Uniti si.” Hawke era in Ungheria per girare la serie Marvel “Moon Knight”.

- Advertisement -

“Ci sono negozi in America in cui entri, pensando che potrebbero essere arrabbiati con te per aver indossato la mascherina. In altri, potrebbero essere arrabbiati con te se non lo fai. È l’esempio più sorprendente di una nazione divisa“.

- Advertisement -
Redazione
La Redazione ufficiale di ScreenMovie.it
- Advertisement -
Ultimi articoli
- Advertisement -
Articoli che potrebbero piacerti