Été 85, recensione del film di François Ozon

Recensione di Été 85, commedia drammatica diretta da François Ozon presentata alla Festa del Cinema di Roma

- Advertisement -

Été 85 (trailer) è un film scritto e diretto da François Ozon con Valeria Bruni Tedeschi, Melvil Poupaud, Isabelle Nanty, Benjamin Voisin, Félix Lefebvre, Aurore Broutin. Liberamente ispirato al romanzo Danza sulla mia tomba scritto da Aidan Chambers, è stato inizialmente selezionato per il Festival di Cannes 2020 e presentato alla Festa del Cinema di Roma.

Alexis, durante un viaggio in mare con la barca di un’amico sulla costa della Normandia, viene eroicamente salvato dall’affondamento dal diciottenne David. Alexis sembra aver appena incontrato l’amico dei suoi sogni, ma quando succede qualcosa di terribile dovrà tentare di uscirne nel miglior modo possibile. Alexis è sicuro che l’estate del’ 1985 non la dimenticherà mai.

- Advertisement -

Stavolta François Ozon delude. Stilisticamente sembra reinventarsi ogni volta (a differenza di un regista come ad esempio Pedro Almodóvar, il cui stile è distintivo e originale), i film di Ozon sembrano essere sempre più differenti e privi del minimo stampo autoriale ed Été 85 ne è la prova lampante.

Été 85 è un film dal discreto e di interrogativo fascino, la performance impegnata dei suoi giovani protagonisti ne fanno uno degli esempi più puramente divertenti e avvincenti della sua produzione cinematografica. Il regista realizza un lungometraggio che fa strizzare l’occhio, dubbioso e pieno di lacune drammaturgiche. Il risultato è un film incoerente e a tratti inverosimile dal finale deludente quanto precipitoso e scontato. Non c’è altro da aggiungere.

- Advertisement -

Questa era la recensione del film di François Ozon, Été 85, con Valeria Bruni Tedeschi, Melvil Poupaud, Isabelle Nanty, Benjamin Voisin, Félix Lefebvre, Aurore Broutin.

- Advertisement -

PANORAMICA RECENSIONE

Regia
Sceneggiatura
Interpretazione
Fotografia
Montaggio

Articoli che potrebbero interessarti

Ultimi articoli