Competencia oficial, recensione del film con Penélope Cruz

- Advertisement -

Competencia oficial, recensione del film con Penélope Cruz e Antonio Banderas, diretto da Gastón Duprat e Mariano Cohn, presentato a Venezia 78.

La commedia diretta da Gastón Duprat e Marian Cohn con nel cast Penélope Cruz, Antonio Banderas e Oscar Martínez, nei ruoli di protagonisti principali, racconta la realizzazione di un film capace di lasciare il segno: il desiderio del produttore, miliardario uomo d’affari, è quello di essere ricordato per aver realizzato qualcosa di grande, un’eredità inestimabile. A una famosa regista e due attori di talento viene affidato questo compito, che si rivelerà ricco di sfide ed equivoci.

La comicità di Competencia oficial

Competenca oficial

- Advertisement -

Un film divertente e frizzante, dove Penélope Cruz e Antonio Banderas prestano il volto a personaggi mai interpretati, in una veste opposta e lontana dai ruoli in cui di solito si calano. Compentencia oficial diverte e parla di cinema, utilizza infatti la struttura del meta cinema per ironizzare e raccontare il dietro le quinte della realizzazione di un film, le divergenze sul set, il punto di vista dei registi, spesso artisti incompresi e padroni assoluti delle pellicole che dirigono.

Il film riesce a indagare, attraverso continui risvolti comici, la capacità degli attori di suscitare emozioni, sia al pubblico al quale si rivolgono che agli attori stessi con cui lavorano. Con ironia e spirito gli interpreti del film danno alle loro battute intonazioni e accenti diversi, cambiando una scena, rendendola comica o drammatica, o estremamente toccante. Lo stesso Antonio Banderas sorprende nei panni di una star hollywoodiana, attore eccentrico dai mille privilegi. Anche l’interpretazione di Oscar Martínez dà alla pellicola quel tocco in più, rendendo i tre attori il miglior gruppo di protagonisti possibile per questo film.

Attenzione ai particolari

- Advertisement -

Competenca oficial

Competencia oficial, a tratti cinico e irriverente, fa ridere dall’inizio alla fine, senza mai allentare il ritmo né distrarsi dal raccontare il cinema, in particolare quel processo d’immedesimazione precedente al lavoro sul set. È sorprendente poter vedere sullo schermo tanto l’attore quanto il personaggio, durante le prove dei protagonisti Felix e Ivan, riflettendo anche su quanto spesso delle fantastiche coppie nella trama, possano non andare d’accordo nella vita reale.

- Advertisement -

La regia e la fotografia di Competencia oficial si legano allo stile del film nel film e del cinema che parla di cinema, prediligendo i colori e le tinte tipiche di uno studio cinematografico e quindi del tutto monocromatiche. La sceneggiatura, caratterizzata da dialoghi simpatici e divertenti soprattuto nello scambio tra i due interpreti, è arricchita da gestualità, linguaggio del corpo e dai costumi, così come dal trucco, altri elementi identificativi di tutti i personaggi, e prova di un’estrema attenzione ai dettagli che contribuiscono a rendere Competencia oficial un ottimo film.

Questa era la recensione di Competencia oficial, diretto da Gastón Duprat e Marian Cohn, con Penélope Cruz, Anotnio Banderas e Oscar Martínez, presentato in concorso a Venezia 78.

- Advertisement -

PANORAMICA RECENSIONE

Regia
7
Sceneggiatura
8
Interpretazione
9
Sound
7
Emozione
8
- Advertisement -
Ultimi articoli
- Advertisement -
Articoli che potrebbero piacerti