Addio al nubilato: recensione del film

- Advertisement -

Addio al nubilato recensione del film con Laura Chiatti, Antonia Liskova, Chiara Francini e Jun Ichikawa disponibile sul Prime Video

- Advertisement -

Addio al nubilato (trailer) è un film di Francesco Apolloni con Laura Chiatti, Antonia LiskovaChiara Francini e Jun Ichikawa. Il cast include anche Nina Fotoras (Il Nome Della Rosa), Adrian Gaeta (Dirty) e Fabrizio Nardi (Made in Italy: Ciao Brother!). La pellicola è prodotta da Minerva Pictures con la collaborazione di Rai Cinema. Il film è disponibile su Amazon Prime Video dal 24 febbraio.

Linda, Eleonora, Vanessa e Akiko, amiche dai tempi del liceo, si ritrovano per festeggiare l’addio al nubilato di una loro amica. La sposa, tuttavia, non si presenta sul luogo dell’appuntamento, lasciando invece degli indizi lascia degli indizi che porteranno le quattro amiche ad attraversare la città di Roma, sotto le note di Non sono una signora della Bertè, tra bevute di Mandragola e confessioni, in una nottata che si trasformerà in una strabiliante caccia al tesoro, che terminerà davanti il loro liceo.

- Advertisement -

Addio al nubilato è tratto dall’omonima opera teatrale scritta e diretta da Francesco Apolloni, ma sembra essere più un remake mal riuscito di una commedia giovanile americana. Apolloni trasforma la storia al femminile e mette in scena uno spettacolo estremamente superficiale, caratterizzato dai soliti luoghi comuni e frasi stereotipate. La regia non è all’altezza del grande schermo: le riprese scorrono troppo velocemente, in una dinamicità senza senso, e non permettono al pubblico di focalizzare le immagini e dunque di seguire con attenzione lo scorrere degli eventi. I dialoghi sono superficiali, e non trasmettono nulla di nuovo, se non le solite noie dovute alle classiche frasi sentite e risentite. La sceneggiatura è scarna; prevedibile; banale; e non lascia spazio all’immaginazione.

La ricerca della drammaticità risulta assolutamente costruita, e non coinvolge minimamente. Molti dettagli sono insignificanti e sembrano essere stati messi lì a caso, cercando di abbellire approssimativamente qualcosa di oggettivamente vuoto. L’Italia da rappresentare non è solo quella caratterizzata da problemi adolescenziali ed amorosi, ma anche da tanto altro: arte inespressa, cultura nascosta e storia non conosciuta potrebbero esserne un esempio. Qualche risata strappata da episodi strambi non è sufficiente per poter definire un film divertente. Il film risulta scontato fin dal principio e si trasforma nel classico prodotto mainstream da visionare in famiglia, nel tempo libero. Positiva l’interpretazione dell’attrice giapponese Jun Ichikawa, che riesce ad entrare con classe nel suo ruolo, spiccando senza dubbio tra tutte le protagoniste per le migliori doti recitative.

- Advertisement -

Questa era le recensione di Addio al Nubilato, film diretto da Francesco Apolloni con Laura Chiatti, Antonia Liskova, Chiara Francini e Jun Ichikawa.

- Advertisement -

PANORAMICA RECENSIONE

Regia
3
Sceneggiatura
3
Interpretazione
4
Sound
3
Emozione
4

Articoli che potrebbero interessarti

Ultimi articoli